Storia in dettaglio

UNA STORIA CHE DURA DA PIU' DI 40 ANNI

La COMEPRE S.r.l. (COstruzioni MEtalli PREgiati) fu fondata da Alessandro Manfredi nel 1972, e da lui condotta per molti anni. 

Negli anni '60, al di fuori di poche grandi società del settore aeronautico, non esistevano in Italia aziende capaci di lavorare e, soprattutto, di saldare il Titanio, materiale innovativo che iniziava ad essere sempre più utilizzato e richiesto per le sue caratteristiche di resistenza e leggerezza.


Telaio di AlfaRomeo Sport PrototipiAlessandro Manfredi, esperto saldatore,  era all'epoca impiegato come capo officina presso le officine Aletti & Mosca di Settimo Milanese, il cui stabilimento confinava con quello dell'Autodelta, dipartimento corse della Alfa Romeo. Autodelta ricorreva spesso all'esperienza e alla consulenza di Manfredi per saldature di particolare difficoltà da effettuare su telai e su componenti delle automobili da competizione, a quel tempo realizzati in acciaio o in alluminio.


Carlo ChitiA Manfredi si rivolse l'Ing. Carlo Chiti, che dell'Autodelta era Direttore Generale, quando tornò da un viaggio negli Stati Uniti portando con sé alcuni tubi di titanio con cui voleva realizzare un nuovo telaio da competizione.

Sfidato e quasi "provocato" da Carlo Chiti, Manfredi volle dimostrare le sue capacità professionali e, recuperate tutte le informazioni esistenti su questo materiale (per la verità molto poche, all'epoca) si cimentò in questa nuova sfida, realizzando presso Aletti & Mosca i primi impianti sperimentali di saldatura per il titanio.



Cabina di saldatura ad alto vuotoGiacomo Agostini su MV AgustaDopo qualche iniziale difficoltà,  trovò la soluzione e mise a punto i processi. Ebbe così inizio la sua collaborazione con Autodelta, ma anche con MV Agusta, per la quale Manfredi saldò molti dei  telai motociclistici in titanio con cui Giacomo Agostini dominò incontrastato il campionato del mondo dalla seconda
metà degli anni sessanta ai primi anni settanta. Nello stesso periodo iniziò anche la collaborazione in altri settori dello sport sia professionale che dilettantistico, tra cui il ciclismo e la nautica da competizione, ma anche la produzione di componenti destinati all'industria che richiedeva sempre più l'utilizzo del Titanio.


La prima officina COMEPREDopo qualche anno la Aletti & Mosca entrò in crisi e Alessandro Manfredi,  date le dimissioni, si mise in proprio in una piccola officina e costruì nuove cabine di saldatura ad alto vuoto ed atmosfera controllata con le quali procedere a tale tipo di lavorazione su componenti di titanio.

Elena ManfrediI mezzi economici di Manfredi erano tuttavia limitati. La mamma di Manfredi, la mitica Signora Elena, era di Maranello e con Enzo Ferrari aveva frequentato le scuole elementari e medie. Fu proprio lei a suggerire al figlio di andare a trovare il mitico "Drake", chiedendogli aiuto e lavoro. Ed Enzo Ferrari, le cui antenne avevano già captato informazioni su questo signore che a Settimo Milanese era capace di saldare il Titanio, non si fece pregare troppo. Anzi mise sotto al naso di Manfredi un assegno di cinque milioni di lire (che nel 1972 erano bei soldi!) e gli disse: "Me li restituirai con le forniture".

Cabina di saldatura ad alto vuotoAlfaRomeo GTA di Autodelta

 

Con questa "apertura di credito" furono acquistate nuove macchine di saldatura e perfezionato quanto avviato. La collaborazione con la Ferrari e con l'Autodelta si fece sempre più stretta e a queste due famose scuderie si aggiunse ben presto una nutrita schiera di altri clienti, grandi e piccoli, che accrebbero la fama e la reputazione della COMEPRE.

 

Corpo pompa e girante in Titanio elettrosaldato

Il mercato venne allargato dallo sport ad altri settori, industriali e non, contestualmente alla sempre maggiore diffusione del Titanio. Ma non ci si limitò solo a questo materiale: l'esperienza ha consentito nel tempo di acquisire conoscenze e capacità nella lavorazione di altri materiali metallici non ferrosi. Dal comune alluminio al più raro Tantalio, dallo Zirconio a Niobio. Ma anche le leghe d'acciaio ad alta resistenza e leghe a base di Nichel.  

 

 

Ambrogio Fogar e la slitta in TitanioE quindi vennero acquisiti clienti nel settore chimico, galvanico, elettronico, medicale ecc. A a questi clienti si affiancarono poi occasionali, ma sempre più frequenti, incursioni di vario genere, dall'arte -con la realizzazione di sculture saldate su disegno- ad attrezzature per acrobati, a componenti di arredo, a componenti per architettura, a svariati attrezzi, come ad esempio la slitta in Titanio usata da Ambrogio Fogar per arrivare al Polo Nord.

 

Galleggiante in Titanio per indicatore di livello di alta pressiioneNella seconda metà degli anni '80, Alessandro Manfredi cercò qualcuno disposto ad affiancarlo o a rilevare la sua Società: fu così che il gruppo TARGA S.p.A., che era cliente di COMEPRE tramite alcune sue società controllate, acquistò l'intero pacchetto azionario, mantenendo tuttavia per numerosi anni uno stretto rapporto di collaborazione con Manfredi, collaborazione che ha consentito il graduale e totale trasferimento alla attuale dirigenza di tutte le conoscenze acquisite nel corso della sua lunga attività.


Collettore marino in TitanioLampadario per chiesa a BergamoCOMEPRE effettua lavorazioni dove è richiesta un’abilità ed una tecnologia non disponibili presso le tradizionali officine di carpenteria. La gamma dei prodotti e dei servizi è estremamente ampia: spazia dalle sole lavorazioni di saldatura, alla produzione di pezzi semilavorati in metallo, dalla realizzazione di particolari su disegno del cliente alla produzione di articoli finiti. Impresa estremamente versatile, COMEPRE  vanta collaborazioni sia con studi di ingegneria e architettura sia con designer ed artisti per applicazioni e manufatti lavorati e saldati utilizzando Titanio ed metalli pregiati.

 

 

VISITOR COUNTER

0239517
Today
Yesterday
This Week
Last Week
This Month
Last Month
All days
39
50
737
1434
3662
5049
239517

Forecast Today
48

30.46%
9.99%
5.30%
3.40%
0.18%
50.66%
Online (15 minutes ago):19

Your IP:54.166.203.76

Disclaimer

Importante! Questo sito web espone le informazioni su COMEPRE Srl ad esclusivo titolo informativo. Le informazioni, per quanto controllate e accurate, non garantiscono aggiornamento o completezza. In caso di necessità o per ogni informazione di dettaglio si prega rivolgersi ai nostri uffici.

La documentazione, le immagini, i caratteri, il lavoro artistico, la grafica, il software e gli altri contenuti del sito, tutti i codici e format scripts per implementare il sito, sono di proprietà della nostra società oppure di diritto esclusivo dei legittimi titolari. Il materiale contenuto nel sito Web è protetto da copyright. E' fatto, pertanto, divieto di copiare, modificare, caricare, scaricare, trasmettere, pubblicare, o distribuire per se stessi o per terzi per scopi commerciali se non dietro autorizzazione scritta di COMEPRE Srl.

COMEPRE S.r.l. - Via Galvani 28/32 - 20019 Settimo Milanese (Milano) - Italy
tel. 02 3282018 - fax 02 33501113 - e-mail: comepre@comepre.it
Capitale sociale € 382.500,00 interamente versato - Cod. Fisc. e Part. IVA 01564270153 - Iscritta al Registro Imprese di Milano - CCIAA REA:  MI-849184

DMC Firewall is developed by Dean Marshall Consultancy Ltd